Lettori fissi

venerdì 26 luglio 2013

Torta per la festa del Redentore di Venezia

In occasione della festa del Redentore ho preparato una veloce e semplice torta, pan di spagna con crema chantilly profumata alla mandorla...
I cioccolatini a forma di maschera veneziana sono stati fatti a mano con uno stampino con cioccolato al latte e cioccolato bianco.
Gondola e paline (pali che servono per ormeggiare le gondole) in pasta di zucchero.

Piccola descrizione della festa del Redentore per chi non la conoscesse:
si festeggia ogni anno il terzo sabato di Luglio è l'evento che ricorda la costruzione per ordine del Senato veneziano (4 settembre 1576) della Chiesa del Redentore (alla Giudecca) quale ex voto per la liberazione della città dalla peste del 1575-1577, flagello che provocò la morte di più di un terzo della popolazione della città in soli due anni.

Alla fine della pestilenza, nel luglio del 
1577, si decise di festeggiare con decorrenza annuale la liberazione, con allestimento di un ponte votivo, un ponte fatto di barche che collega l'isola della Giudecca alle Zattere, consentendo così il raggiungimento pedonale della Chiesa del Redentore.Questa celebrazione diventa una tradizione ancora attiva dopo quasi cinque secoli.

Per l'occasione il Bacino di San Marco è pieno di barche di ogni tipo che festeggiano e aspettano la mezzanotte per i tradizionali fuochi d'artificio, Venezia è invasa dai festeggiamenti, la gente si organizza con tavole, vivande, festoni e si raggruppa sulle rive , i pescherecci si attraccano l'uno all'altro con musica, grigliate ecc..
Insomma è una bellissima festa veneziana da non perdere!

Questa è la torta realizzata per l'occasione:




Nessun commento:

Posta un commento