Lettori fissi

mercoledì 26 novembre 2014

Straccetti di vitello al radicchio e olive con crema di rape rosse









Ciao a tutti, voglio condividere con voi questa ricetta con cui partecipo al Contest Ariosto , un secondo piatto a base di carne veloce da preparare , molto saporito ma leggero:
Straccetti di vitello al radicchio e olive con crema di rape rosse

Gli ingredienti che ho utilizzato sono per due persone:
- 400 gr.di Straccetti di vitello
- radicchio 
- olive taggiasche
- aglio
- preparato Ariosto 
- olio di oliva
- vino bianco

Per la crema alla rapa rossa:
- 50 ml.di latte intero
- 1 rapa rossa di circa 100 gr.
- 100 ml.di olio extravergine di oliva
- sale
- un cucchiaio di succo di un limone


Per prima cosa ho tagliato un bel cespo di radicchio a listarelle, l'ho lavato bene ed asciugato.


Ho tagliato le olive taggiasche a metà e in un tegame ho soffritto un pó l'aglio con dell'olio extravergine di oliva, poi ho aggiunto gli Straccetti di vitello, li ho lasciati rosolare per due minuti e poi ho sfumato con il vino bianco.


Ho aggiunto il preparato Ariosto come condimento per rendere più gustoso il piatto, poi ho aggiunto il radicchio e le olive e lasciato cuocere per 7 minuti mescolando di tanto in tanto.


Nel frattempo ho preparato la crema alla rapa rossa tagliando innanzitutto la rapa a pezzetti, in una ciotola alta ho versato il latte, l'olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, un cucchiaio di succo di limone e la rapa tagliata a pezzetti.
Con il frullatore ad immersione ho frullato il tutto per pochi secondi fino a raggiungere la densità desiderata per una bella crema.


Ho servito gli Straccetti di vitello al radicchio e olive accompagnati dalla crema di rape rosse, una vera delizia!

Visitate questa pagina se volete partecipare anche voi con una vostra ricetta, in palio bellissimi premi! 









sabato 22 novembre 2014

Bigné alla crema di mandorle



                                              


Ciao a tutti, per questo week-end ho deciso di preparare dei bigné, con crema alle mandorle, voglio condividere la ricetta con voi perché questa che ho utilizzato è davvero eccezionale, il gusto dei bignè che sono riuscita a realizzare è tale e quale a quelli che vendono nelle pasticcerie, provare per credere!

Vi lascio la ricetta.

Questi gli ingredienti per i bigné:
- 75 gr.di farina
- 50 gr.di burro
- 125 gr.di acqua
- 2 uova
- 20 gr.di zucchero


                             

Mettiamo il burro tagliato a pezzetti in una pentola con l'acqua e lo zucchero e portiamo a bollore.
Togliamo da fuoco ed aggiungiamo la farina mescolando e  facendo attenzione che non si formino grumi.
Rimettiamo il composto sul fuoco a fiamma bassa per circa 3 minuti sempre mescolando finché la miscela diverrà consistente e morbida e si staccherà dalle pareti , formando una palla. Quando sul fondo della pentola si formerà una patina bianca togliamo l'impasto dal fuoco e lasciamo raffreddare.


                        


Una volta raffreddato sbattiamo le uova a temperatura ambiente e le aggiungiamo un pó alla volta e molto lentamente incorporandole bene al composto.
A questo punto mettiamo la pasta in una sac a poche e formiamo dei mucchietti di pasta rotondi sulla teglia da forno rivestita con carta da forno.( Non fateli troppo piccoli come i miei )
Cuociamo i bigné per 15 minuti a 220° poi abbassiamo il forno a 190° e cuociamo per altri 10 minuti, spegniamo il forno e lasciamo i bigné all'interno con lo sportello leggermente aperto per altri 10/15 minuti per farli asciugare bene all'interno.
Lasciamoli raffreddare bene prima di farcirli.


                           

Per farcire i miei bigné ho utilizzato questa crema alle mandorle di cui ora vi posto la ricetta anche se sinceramente pensavo venisse meglio, il sapore delle mandorle si sente poco e poi ( come vedrete) credo sia uno spreco di ingredienti. 

Ingredienti per la crema:
- 25 gr.di farina
- 5 gr.di maizena
- 1 bustina di vanillina
- 125 gr.di zucchero 
- 4 tuorli d'uovo
- 600 ml.di latte 
- 100 gr.di mandorle spellate

Innanzitutto tritiamo le mandorle con il tritatutto fino a ridurle come una farina, aggiungiamole al latte caldo e lasciamo riposare per una mezz'ora.



                         



Ripassiamo il tutto nel tritatutto per un minuto e poi passiamo il composto ottenuto con un colino premendo con un cucchiaio per far scendere bene il latte, fino ad arrivare a raggiungere i 500 gr.
Versiamo il latte in un pentolino e portiamo a bollore, poi spegniamo e lasciamo intiepidire.


                                  


Montiamo le uova con lo zucchero, aggiungiamo la farina, la maizena e il latte alle mandorle tiepido.
Mescoliamo a bagnomaria fino ad ottenere la consistenza che desideriamo poi trasferiamo il tutto in una terrina, copriamo con la pellicola trasparente a contatto con la crema e lasciamo raffreddare.


                       




Questi gli ingredienti per la glassa:
- 85 gr.di zucchero a velo
- 10 gr.di acqua
- coloranti a piacere ( io ho utilizzato il giallo in polvere di Mr&MrsCake)

Uniamo allo zucchero a velo l'acqua e mescoliamo, poi aggiungiamo il colorante alimentare 

                    


Con l'aiuto della sa à poche  riempiamo dal sotto i bigné con la crema




Poi ricopriamo con la glassa.





















Ho intenzione di rifarli al più presto ma questa volta con un altro tipo di crema ( questa era ottima ma come già vi ho detto la mandorla si sentiva pochissimo), di dimensioni maggiori e la glassa di un altro colore.






mercoledì 19 novembre 2014

Collaborazione Olio Soprano


Esiste un luogo... 


senza tempo...



Oggi vi voglio parlare di una stupenda oasi dove regna la tranquillità e l'aria pura, situata nella parte occidentale della nostra bella Sicilia, alle falde del Monte Erice, tra le colline di Dattilo e dove provengono le olive, rigorosamente raccolte a mano con molta cura, con cui viene preparato l' Olio Soprano.




Subito dopo la raccolta delle olive, entro dodici ore le olive vengono inviate al frantoio.
Il metodo di estrazione è a due fasi e a freddo.




Ringrazio l'azienda ed in particolar modo la Signora Marisa Greco che mi hanno inviato una bottiglia del loro ottimo Olio Soprano da provare.




L'Olio Soprano è un olio extravergine di oliva con una percentuale di acidità molto bassa. É un olio corposo con un persistente sapore piccante, il suo colore è giallo con riflessi verdi.
Il suo gusto è perfettamente bilanciato ed ideale per carni grigliate, bruschette, insalate, zuppe di legumi ecc...

Io l'ho subito provato con zucchine grigliate:





Melanzane grigliate:






Poi ho cucinato delle  zucchine e pomodori 

Ed ho preparato un ottimo cous-cous


I miei semplici piatti hanno avuto un grande successo grazie soprattutto all'ottimo sapore dell'Olio Soprano che li hanno resi unici e gustosi. 

In attesa di altre mie preparazioni con questo gustoso olio vi lascio il  link del sito dell'azienda dove potete acquistarlo:
www.oliosoprano.com 






domenica 16 novembre 2014

Prodotti naturali per il nostro benessere da Chémeìa.


Ciao a tutti cari lettori, oggi vi voglio parlare di un'azienda che offre eccellenti prodotti naturali esclusivamente made in Italy









Azienda  fondata nel 1990 e specializzata nel settore della fitocosmesi, i suoi prodotti naturali non vengono testati sugli animali e sono anche privi di derivati animali, presente nel registro dei produttori italiani 100% made in Italy.







Voglio subito parlarvi dei prodotti che ho provato e di cui sono rimasta particolarmente colpita



 Lydro Sleep Bath da 100 ml: Bagno Relax

Ideale per un bagno rilassante dopo una giornata di stress o dopo lo sport, consigliato agli adulti, ai bambini ed anche ai neonati soprattutto la sera prima di andare a letto per favorire un sonno tranquillo e rilassatoSi può utilizzare anche sotto la doccia o per un pediluvio.
Prodotto naturale composto da biancospino, malva, arancio, geranio, carota, citronella, maggiorana e melissa. 










Ho utilizzato Lydro Sleep Bath per il bagnetto dei miei bambini, mentre l'acqua scorreva il mio bagno emanava un profumo inebriante e rilassante, si sente benissimo la naturalità del prodotto, la pelle dei mie bimbi é risultata fresca, morbida e ben idratata inoltre ho notato che erano maggiormente rilassati e sono andati a letto tranquilli e sereni, cosa che mi ha lasciato piacevolmente stupita, consiglio vivamente questo prodotto a tutte le mamme!



SOS Nails Lotion da 50 ml: Lozione Naturale Rinforzante Unghie.

Una lozione naturale per rinforzare le nostre unghie, un valido aiuto per prevenirne la fragilità e mantenere in buono stato unghie e contorno unghie, basta applicare una piccola quantità di prodotto alla mattina e alla sera e massaggiare, ai principi attivi di menta, camomilla,  rosmarino, salvia,  centella, iperico, propoli, equiseto, tiglio,  liquerizia, rusco, calendola, echinacea, ratania, mirtillo, rosa canina, ippocastano,  amamelide, rosa canina, timo, arancio amaro, cipresso, limone, geranio, elicrisio, pino, melissa, incenso, carota, Eucalipo,  Ylang-Ylang. 








Purtroppo io ho le unghie che facilmente si sfaldano o si rompono, sto utilizzando SOS Nails Lotion da circa una settimana e devo confessarvi che sto ottenendo un ottimo risultato, le mie unghie risultano più sane e forti, ritengo di aver finalmente trovato il prodotto perfetto per le mie unghie.




Epilotion da 150 ml: Lozione lenitiva post depilazione.

Una lozione analcolica ideale per attenuare i fastidi da depilazione come prurito ed arrossamenti, lenisce e rinfresca la pelle dopo ogni tipo di rasatura.
Si utilizza in modo semplice spruzzando il prodotto sulla pelle terminata la depilazione, anche questo prodotto ha una piacevole profumazione naturale dovuta ai principi attivi di cui è composta: biancospino, liquerizia, iperico, propoli, camomilla, equiseto, ippocastano, lievito di birra, amamelide, centella, echinacea, menta, pino, rosa, verbena, ,geranio, arancio, limone e carota. 







Provata dopo l'epilazione la mia pelle non è risultata arrossata ed irritata ma morbida e liscia. Nel loro sito potete trovare una vasta gamma di prodotti antiage, per il viso, per pelli secche, per neonati, per mani e unghie, per la cellulite ecc... 

Vi lascio il link dell'azienda: 

www.chemeia.it

martedì 11 novembre 2014

I miei dolci di San Martino.





Oggi 11 Novembre a Venezia si festeggia S.Martino una festa popolare dove si usava mangiare castagne e vino nuovo cantando sotto le finestre delle case e dove si sperava 
che dalle case buttassero altre castagne. Ai giorni nostri i bambini escono in strada con pentole, coperchi, mestoli e qualsiasi cosa faccia un gran baccano e girano per i negozi   
( tipo Halloween) cantando questa filastrocca:



S. Martin xe 'ndà in sofita

a trovar ea nonna Rita

nona Rita no ghe gera

S.Martin col cùeo par tera

E col nostro sachetìn

cari signori xe S.Martin



Per l'occasione i pasticceri preparano il San Martino, un dolce di pasta frolla ricoperto 
di glassa, caramelle e cioccolatini, come ogni anno io e mi o marito lo prepariamo, vi mostro il procedimento che noi utilizziamo, peró prima voglio farvi leggere la leggenda 
di San Martino perché é molto bella.


La leggenda
"Era l'11 novembre: il cielo era coperto, piovigginava e tirava un ventaccio che 
penetrava nelle ossa; per questo il cavaliere era avvolto nel suo ampio mantello 
di guerriero. Ma ecco che lungo la strada c'è un povero vecchio coperto soltanto 

di pochi stracci, spinto dal vento, barcollante e tremante per il freddo. Martino lo guarda e sente una stretta al cuore. "Poveretto, - pensa - morirà per il gelo!" E pensa come fare per dargli un po' di sollievo. Basterebbe una coperta, ma non ne ha. Sarebbe sufficiente del denaro, con il quale il povero potrebbe comprarsi una coperta o un vestito; ma per caso il cavaliere non ha con sé nemmeno uno spicciolo. E allora cosa fare? Ha quel pesante mantello che lo copre tutto. Gli viene un'idea e, poiché gli appare buona, non ci pensa due volte. Si toglie il mantello, lo taglia in due con la spada e ne dà una metà al poveretto.
"Dio ve ne renda merito!", balbetta il mendicante, e sparisce. San Martino, contento di avere fatto la carità, sprona il cavallo e se ne va sotto la pioggia, che comincia a cadere più forte che mai, mentre un ventaccio rabbioso pare che voglia portargli via anche la parte di mantello che lo ricopre a malapena. Ma fatti pochi passi ecco che smette di piovere, il vento si calma. Di lì a poco le nubi si diradano e se ne vanno. Il cielo diventa sereno, l'aria si fa mite. Il sole comincia a riscaldare la terra obbligando il cavaliere a levarsi anche il mezzo mantello. Ecco l'estate di San Martino, che si rinnova ogni anno per festeggiare un bell'atto di carità ed anche per ricordarci che la carità verso i poveri è il dono più gradito a Dio. Ma la storia di San Martino non finisce qui. Durante la notte, infatti, Martino sognò Gesù che lo ringraziava mostrandogli la metà del mantello, quasi per fargli capire che il mendicante incontrato era proprio lui in persona."



Ecco come io e mio marito abbiamo preparato i nostri San Martini.
Ingredienti per la pasta frolla:
- 600 gr. di farina
-300 gr. di margarina vegetale 
- 200 gr. di zucchero
- 4 uova
- 2 fialette di aroma al limone (va bene anche la scorza gratuggiata di un limone)
- un pizzico di sale

Per la glassa:
- albume d'uovo
- zucchero a velo
- coloranti alimentari a piacere ( io ho utilizzato quelli in polvere di Mr.&Mrs.Cake )

Per la decorazione:
Caramelle, cioccolatini, confettini.

Setacciamo la farina a fontana, al centro mettiamo la margarina a pezzetti, lo zucchero, i tuorli d'uovo, le fialette di limone ed un pizzico di sale. Lavoriamo velocemente la pasta amalgamando bene gli ingredienti


Formiamo una palla e lasciamo a riposare un oretta in frigorifero


Stendiamo la pasta frolla


Ed iniziamo a disegnare la sagoma di San Martino ( esistono anche gli stampi ma a noi piace farli a mano anche se non perfetti!)


San Martino a cavallo



Eccolo qui pronto da infornare




Ne abbiamo preparati di diversi grandi e più piccoli


Cuociamo in forno preriscaldato a 180* per 15 minuti stando attenti che non si cuociano troppo


A proprio gusto poi si possono anche ricoprire con cioccolato fondente



Ho preparato la glassa con l'albume di un uovo e lo zucchero a velo, poi l'ho colorata con il colorante liposolubile in polvere giallo limone Mr.&Mrs.Cake











E il colorante idrosolubile rosso vivo Mr.&Mrs.Cake


Siccome era avanzata un pó di pasta frolla mio marito ha deciso di fare anche la versione 3D!!!!!( questa non si trova nei negozi perché se l'é inventata lui!)







Ha fatto una specie di giostrina.



Ecco pronti e decorati i San Martini normali






 E al cioccolato
Buon San Martino!